Brunetta che non ti aspetti, piange ricordando l’amico morto a Ustica (video)

 

Un Renato Brunetta mai visto quello intervistato dalla tv del Corriere.it da Tommaso Labate. Un Brunetta che crolla e scoppia in lacrime. Abituati a vederlo battagliero, senza “freni inibitori” quando si tratta di contrattaccare l’avversario politico, mai ci saremmo aspettati di vederlo piangere.  E’ accaduto  quando ha parlato della strage di Ustica, dove ha perso un amico, a bordo di quel maledetto aereo. Le lacrime gli riempiono gli occhi, la voce si fa fioca. Labate si stupisce e si complimenta, gli dà la mano, invitandoloa non vergognarsi per questo momento di confidenza pubblica.

Brunetta, i cannoli e l’amico scomparso

E’ successo proprio alla fine della diretta, Tommaso Labate era pronto alla domanda sul futuro centro destra, quando Brunetta si è messo a parlare di cucina. «Tante volte penso che finita questa esperienza potrei diventare cuoco. Lo so fare bene il cuoco», ha detto il presidente dei deputati di Forza Italia. Poi, preso dal clima disteso ha proseguito, parlando di cannoli siciliani: «Posso raccontare un’altra cosa?», chiede. Ed è partito a raccontare un aneddoto di un suo amico che lo aveva invitato a pranzo e che a fine pranzo aveva offerto i cannoli alla siciliana. Anche Alessandra Arachi ha cercato di capire dove Brunetta volesse andare a parare: «Sa cucinare i cannoli alla siciliana, professore?». «No. Perché da allora i cannoli alla siciliana non li mangio più». Da allora, ovvero: da quando il suo amico del pranzo era salito su un aereo che avrebbe dovuto portarlo a Palermo e si è inabissato nel mare di Ustica. Poi il groppo in gola e le lacrime. Il video non a caso sta facendo il giro del web.