Basta centri di accoglienza: da Fratelli d’Italia mozione ai municipi romani

”Il problema migranti non può essere affrontato dalla sindaca Raggi con una lettera scritta alla chetichella, ma necessita di seri passaggi istituzionali a partire dai Municipi, primi avamposti cittadini a fare i conti con questa problematica. Proprio in tal senso, abbiamo predisposto una mozione che presenteremo in tutti i municipi capitolini, con cui impegniamo il sindaco a rappresentare il disagio sociale dato dalla presenza dei centri e dall’intera rete dell’accoglienza di migranti e richiedenti asilo nei diversi quadranti della Capitale, chiedendo in particolare al Prefetto di Roma di revocare tutti i bandi in corso per l’affidamento dei servizi di accoglienza in emergenza”. E’ quanto dichiara Fabrizio Santori, consigliere regionale del Lazio di Fratelli d’Italia. “La sindaca Raggi – sottolinea Santori – come al solito arriva in netto ritardo rispetto ai problemi della città che non era stata in grado di vedere e affrontare nonostante le nostre molteplici segnalazioni. Da mesi denunciamo un sovraccarico di Roma nell’accoglienza, centri ormai saturi e cittadini esasperati dalla presenza di migranti che bivaccano in strada, registrando anche episodi di molestie e violenza. Soprattutto – ribadisce – abbiamo dimostrato una distrazione di risorse rivolte ai migranti che negli anni sono cresciute a discapito di servizi sociali e di assistenza ai cittadini italiani”. “Basti pensare che per il solo 2016 Roma Capitale ha destinato ben 45 milioni di euro per gli immigrati. In totale, tra stanziamenti di Roma Capitale, del Ministero dell’Interno e della Regione Lazio, si arriva alla cifra monstre di oltre 185.000.000 di euro destinati all’accoglienza nel quadriennio 2016-2019. Risorse – conclude – che potrebbero essere destinate alle vere esigenze dei cittadini italiani, senza foraggiare il business dell’immigrazione che sta riempiendo le tasche delle solite associazioni mettendo in crisi i nostri territori”.