Arriva la furia Circe: tornado, nubifragi e alberi abbattuti (video)

Furia Circe sull’Italia, soprattutto al Nord. Il ciclone sta portando violenti temporali, accompagnati da grandine, possibili trombe d’aria (o tornado) e nubifragi. Ecco – secondo le analisi degli esperti del sito ilmeteo.it – le zone più colpite dai fenomeni più violenti. In questo periodo in cui molti stanno partire per le agognate ferie, è utile sapere cosa si trova:

ALPI, PREALPI – E’ allerta massima su questi settori. Le precipitazioni risulteranno abbondanti, con temporali frequenti, possibile grandine e nubifragi. Concreto rischio di smottamenti e frane. Prestare attenzione.

PIANURA PADANA– Temporali forti anche sulla Pianura Padana, specie sui settori centrali e settentrionali di Piemonte e Lombardia Veneto e Friuli. Non si possono escludere la possibilità di trombe d’aria localizzate.

LIGURIA di LEVANTE e ALTA TOSCANA – Si tratta di  zone a rischio. Anche su questi settori le forti precipitazioni previste potranno assumere carattere di nubifragi.

Attenzione anche ai venti. Soffieranno forti sull’alto Adriatico e poi sul mar Ligure, con raffiche fino a 50/70 km/h. Lo scirocco soffierà in Adriatico, mentre sarà il Libeccio ad imperversare sul Ligure e alto Tirreno.

Violenti temporali si sono abbattuti  su Torino – città tra le più flagellate – causando numerosi disagi, il centralino dei vigili del fuoco preso d’assalto da centinaia di chiamate. Corso Moncalieri, ai piedi della collina, è stato chiuso al traffico a causa di una frana, mentre i tombini hanno tracimato in corso Traiano, corso Salvemini e via Giordano Bruno, causando allagamenti. Parte della balconata di un edificio in via Nino Costa è crollata, i rami degli alberi si sono spezzati e sono caduti in corso Galileo Ferraris all’angolo con corso Einaudi e in corso San Maurizio mentre un albero è caduto in piazza Carlina, in centro città. Il sottopasso di via Germagnano è chiuso e alcuni mezzi pubblici sono deviati o subiscono limitazioni di percorso. Disagi anche a Piobesi, nel Torinese. A Moncalieri, il sottopassaggio della stazione ferroviaria è rimasto allagato e le cantine di strada Carignano sono state invase dall’acqua. Locali allagati anche a Vinovo, Piobesi, Candiolo, None e Nichelino, sempre nel Torinese.