Alghero, l’ex Juve Cuccureddu nei guai: arrestato il vicesindaco della giunta Pd

Induzione indebita a dare o promettere utilità, turbativa d’asta, falso ideologico e materiale commesso da pubblici ufficiali in atti pubblici. Sono le accuse che hanno portato agli arresti domiciliari il vicesindaco di Alghero, Antonello Usai e il dirigente del settore Sport del Comune di Alghero, Giansalvo Mulas. Per l’ex campione della Juventus, Antonello Cuccureddu –è attualmente dirigente di una società giovanile e dilettantistica ad Alghero-  è stato disposto il divieto di dimora nella città sarda . I provvedimenti, firmati dal gip di Sassari su richiesta della Procura locale, sarebbero legati all’assegnazione di un campo di calcio e di una pista di atletica al centro sportivo della città.

I provvedimenti, firmati dal gip di Sassari su richiesta della Procura locale sono stati eseguiti dal Nucleo operativo ecologico dei carabinieri di Sassari e riguardano un’inchiesta sulla gara d’appalto del comune di Alghero per l’assegnazione della gestione, per sei anni, dell’impianto sportivo di Maria Pia. In totale sono cinque le misure cautelari eseguite stamane, oltre ai tre arresti domiciliari, ci sono anche due obblighi di dimora. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, la gara sarebbe stata pilotata a favore della associazione polisportiva Apd 1969 di Antonello Cuccureddu, su “pressione” del vicesindaco. Cuccureddu, classe 1949, come calciatore ha giocato con la Juventus dal 1969 per dodici stagioni vincendo sei scudetti: nel 1972, 1973, 1975, 1977, 1978, 1981. E una coppa Uefa nel 1977. Il suo gol più famoso fu quello che valse alla Juve lo scudetto del 1973 (sorpassando il Milan all’ultima giornata). Ha giocato anche nella Fiorentina. Tredici presenze in Nazionale (Mondiali del 1978 compresi).

Ecco chi è Antonello Usai: giunta Pd nei guai

Anche oggi una circostanza grottesca: sui siti e sulle agenzie on line invano troveremmo il curriculum politico del vicedindaco  della giunta in sella ad Alghero. Questione di stile: quando vengono inquisiti o arrestati esponenti dicentrodestra, l’affiliazione politica dei malcapitati viene sempre sottolineata; al contrario se nelle maglie della giustizia cadono gli uomini del Pd o i loro alleati. Per conoscere la fede politica il lettore e l’ estensore di un articolo sono  costretti a lunghe e tortuose navigazioni ‘internettiane’. Finalmente in tarda mattinata arrivano notizie più precise: Usai è leader locale dell’Udc, componente di una giunta a guida Pd. 

Cuccureddu. la carriera

Naturalmente di Cuccureddu si sa tutto. Cuccureddu è un nome caro ai tifosi italiani. Con la Juventus vinse sei scudetti (1972, 1973, 1975, 1977, 1978, 1981) e una coppa Uefa (1977). Giocò anche nella Fiorentina. Tredici presenze in Nazionale (Mondiali del 1978 compresi). Copriva il ruolo di terzino, il suo gol più famoso è stato quello che valse alla Juve lo scudetto del 1973 (sorpasso del Milan all’ultima giornata). Cuccureddu ha poi intrapreso la carriera di allenatore. Nel 1994 vinse con la primavera della Juve scudetto e il torneo di Viareggio, poi ha portato in B Crotone, Avellino e Grosseto. Nel 2007/2008 al Perugia (C1), nel 2009/10 al Pescara (Serie B), dal 2013 al Grosseto (Lega Pro). Caratterialmente e professionalmente legato al grande Trapattoni, il suo mister ai tempi della Juve, di lui disse: «Da lui ho imparato la voglia di vincere e la capacità di trasmettere gli stimoli giusti». Famoso per le sue punizioni -bomba: ecco un esempio contro l’Inter