Ancora paura a Londra: «Aiuto, ha un coltello», uomo fermato vicino al Parlamento (video)

Allarme a Londra, davanti a Westminster. La polizia è intervenuta alle 11.10 ora locale, le 12.10 in Italia, dopo le grida di qualcuno che urlava «coltello, coltello», lasciando intendere che ci fosse un uomo armato nella zona. Secondo quanto riferito dai media britannici, non si tratterebbe di un attentato, anche se i primi elementi hanno fatto pensare proprio a quello. Una persona è stata fermata all’ingresso della St Stephen’s Gate, davanti alla sede del Parlamento, i cui ingressi sono stati immediatamente bloccati. 

Per Londra un incubo senza fine

Il Daily Mirror ha parlato di un uomo con barba, pantaloni neri e felpa grigia. Dal filmato dell’arresto si è poi visto che si trattava di un uomo di colore. Altre fonti hanno aggiunto che avrebbe circa 30 anni e che gli agenti avrebbero usato un taser per bloccarlo. Il dettaglio collima con le informazioni divulgate da Scotland Yard, che ha riferito che durante l’operazione non sono stati sparati colpi di pistola

Scotland Yard: «Non è terrorismo»

Sempre fonti della polizia, citate dalla Bbc hanno fatto sapere che non si tratterebbe di un episodio di terrorismo. Ma è chiaro che in un Paese fortemente provato dai recenti attentati, che hanno colpito la Capitale e Manchester, il primo pensiero sia andato a una azione jihadista. Un pensiero che nonostante le rassicurazioni, in attesa di ulteriori dettagli da parte delle autorità, stenta a sradicarsi.