Anche in Italia impazza lo spinello light. La sinistra esulta, le famiglie tremano…

Le canne legali esistono, non sono una “fake news”, non è un titolo di Lercio.it: la vendita della cannabis non proibita è già un business anche da noi, una realtà che da qualche settimana in Italia esiste e a quanto pare funziona molto bene, con negozi in varie città, tra cui Roma, e una società produttrice, la Easy Joint (che significa spinello facile…), che a quanto pare incassa cifre di tutto rispetto. Lo spinello light, “libero”, come da auspici della sinistra, è possibile grazie alla produzione di un prodotto del tutto simile per odore e consistenza alla cannabis, ma con una concentrazione di THC – il principio attivo dagli effetti psicotropi – ridotta allo 0,6 per cento, il limite di legge consentito, mentre il CBD, un cannabinoide dagli effetti calmanti, è presente al 7 per cento. 

La società che la produce ne decanta effetti terapeutici incredibile, contro lo stress, i mal di testa, i dolori. Ma è chiaro che considera la diffusione della cannabis legale anche una “missione sociale”, nel segno del “si fuma ma non sballa”. «Appena entrati in commercio avevamo un ordine ogni 30 secondi. Siamo stati costretti a chiudere la vendita online. Ci sono state resse negli shop, con anche mille persone all’ora. In un negozio abbiamo dovuto mettere le transenne. Adesso è il momento di strutturarci», raccontano i titoli di Easy Joint a Repubblica. Si parla di migliaia di barattoli di prodotto venduto, un trend inarrestabile per l’erba Eletta Campana, questa varietà soft della marijuana. Ad oggi già 85 negozi in tutta Italia la stanno vendendo, in  vasetti da 8-10 grammi a un prezzo di 17 euro.

Ma le famiglie italiane, con i loro giovanissimi consumatori, possono stare tranquilli? La vendita, in effetti, è interdetta ai minori, ma si sa, non è difficile trovare un grande che la compra. Il punto cruciale è che lo spinello light ha lo stesso odore della canna strong ed inebria, seppur di meno, come la sua cugina più forte. Un primo passo, per molti, verso il vero spinello, sostengono i più allarmati.