Amministrative 2017, riflettori su oltre mille Comuni chiamati al voto

Seggi aperti dalle 7 alle 23, oltre mille Comuni al voto. Riflettori puntati sulle amministrative che si terranno domenica 11 giugno. Un voto che diventa sempre più importante, alla luce di quanto sta accadendo sulla legge elettorale. I capoluoghi di provincia chiamati alle urne sono 25: Alessandria, Asti, Belluno, Catanzaro, Como, Cuneo, Frosinone, Genova, Gorizia, L’Aquila, La Spezia, Lecce, Lodi, Lucca, Monza, Oristano, Padova, Palermo, Parma, Piacenza, Pistoia, Rieti, Taranto, Trapani e Verona.

Amministrative 2017, le città più importanti e il comune più piccolo

Oltre i centomila abitanti – e quindi con un dato che ha forte rilevanza politica, sono Genova, Monza, Padova, Palermo, Parma, Piacenza, Taranto e Verona. Molte le curiosità: saranno infatti le prime elezioni per il comune di Mappano (To) che è stato istituito nel 2013 ma è rimasto sospeso fino al 21 febbraio 2017 per un ricorso presentato dal comune di Settimo Torinese al Tar del Piemonte. Il comune più piccolo è invece Blello (Bergamo) che ha solo 71 abitanti al 31 dicembre 2015, data dell’ultimo bilancio demografico annuale Istat.