Al via il processo a Bill Cosby: l’ex papà Robinson rischia 10 anni per stupro

lunedì 5 giugno 14:06 - di Eleonora Guerra

Si apre nel tribunale di Norristown, in Pennsylvania, il processo a Bill Cosby. Il popolare attore è chiamato a rispondere dell’accusa violenza sessuale per un fatto risalente al 2004. A portare in aula l’ex “papà buono” della televisione Usa è stata Andrea Constand, ex direttrice della squadra di basket della Temple University di Filadelfia, che lo ha accusato di averla drogata e poi stuprata nella sua abitazione.

Dai Robinson alle accuse di essere uno stupratore 

Il processo a quello che nella memoria collettiva resta Heathcliff Robinson dovrebbe durare due settimane. Sette uomini e cinque donne tra i 20 e i 80 anni compongono la giuria. Se trovato colpevole, Cosby potrebbe vedersi comminata una condanna fino a 10 anni di carcere. L’attore ha sempre negato ogni responsabilità e, pur ammettendo l’uso del sedativo Quaalude, ha sempre sostenuto che i rapporti con la Constand – e le altre donne che lo accusano – erano stati consenzienti. I due avevano raggiunto un accordo extragiudiziale nel 2006, ma il caso è stato riaperto nel 2015 dopo che altre decine di donne lo hanno accusato di aver abusato di loro con lo stesso metodo utilizzato per Constand.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *