Affondato dalla Meloni, Gassman lascia Twitter. Il web se la ride: «Hai preso tutto?»

“Ok…lo faccio… ma va tutto bene ci vediamo nel mondo”. Ci pensava da tempo, ma dopo le ultime polemiche su immigrati e “Ius soli” Alessandro Gassman  ha annunciato l’addio a Twitter, parlando di offese, insulti e minacce. Fatale gli fu l’ultimo tweet: “Ti piacciono i pomodori? Le verdure? Le fragole? Il vino? Senza immigrati scordateli”, aveva scritto. Da lì a poco era arrivata anche la frenata di Giorgia Meloni: «La tua umanità radical chic mi lascia senza parole. Ho già sentito la storia degli africani che servono nelle piantagioni».

Un colpo da ko al quale il figlio del grande attore Vittorio aveva replicato ancora, ma con scarsa efficacia: «Non sono né radical né chic. Chi lavora nei campi senza contratto per me è uno schiavo». Da lì a qualche ora è arrivato il suo addio: «Da oggi in poi non esporrò più le mie idee in pubblico. Ho sempre considerato i social network un mezzo rivoluzionario. Mi sono sempre illuso che sarei riuscito a controllare gli istinti più bassi che ho, come ce l’ha ciascuno di noi, ma questa volta non ce l’ho fatta, ed ho scoperto di essere più vulnerabile di quanto immaginassi. L’attacco che ho subito mi ha toccato».

Tra i tanti commenti irriverenti, su Twitter, anche quello del finto profilo di Osho: “Controlla se hai preso tutto”. E un altro: “Vedi se hai chiuso il gas”.

In questo video lo scontro del 2015 a Ballarò tra Giorgia Meloni e Alessandro Gassman: anche in quell’occasione si parlava di immigrazione.