Vende droga a 2 sorelle minorenni in cambio di sesso: arrestato pusher africano

Le forze dell’ordine monitoravano i suoi spostamenti e le sue manovre da pusher incallito già da un po’, ma solo ieri hanno appreso che al reato di spaccio di droga questo 29enne gambiano era capce di associare anche altri generi di crimini, odiosi quanto pericolosi. 

Vende droga a 2 sorelle minorenni

Una conclusione investigativa che ha aperto il fronte su altri inquietanti scenari per i carabinieri del Norm di Pistoia che nel primo pomeriggio di ieri al termine di un prolungato servizio antidroga effettuato nell’area del Parco di piazza della Resistenza, hanno arrestato in flagranza di reato L.J., 29enne, cittadino gambiano, in regola con la normativa sugli stranieri. Un arresto per spaccio “aggravato”, si diceva poco sopra, e in questa dicitura giuridica comprende un ulteriore reato legato al traffico di droga. Il giovane, infatti, è stato sorpreso mentre cedeva uno spinello a due sorelle minorenni del luogo, una 17enne e una 16enne.

Arrestato per spaccio “aggravato”

L’aggravante dello spaccio, invece, è stata applicata per la minore età delle acquirenti ma, soprattutto, come è stato accertato dai militari, perché la cessione dello stupefacente avrebbe dovuto essere compensata non con il denaro, ma con una prestazione sessuale che avrebbe dovuto avere luogo nell’abitazione dello spacciatore in un momento successivo alla vendita di sostanze stupefacenti. In conclusione, quindi, tra lo sconcerto e la rabbia, il giovane immigrato africano è stato rinchiuso nel carcere di Pistoia, mentre le due ragazze sono state segnalate al servizio tossicodipendenze della Prefettura.