Uragano su Mosca: 11 morti e 50 feriti. Anche Medved bloccato in casa (VIDEO)

 

Un uragano di proporzioni imprevedibili si è abbattuto nel pomeriggio di lunedì su Mosca. La perturbazione che sta spazzando la capitale russa con venti a 16 metri al secondo ha già causato danni ingenti. Perfino l’accesso alla residenza del premier Medvedev è rimasto bloccato a causa della caduta di un albero. Secondo quanto riporta Sputnik Italia, «a Mosca potrebbero cadere fino a 15 millimetri di pioggia; un terzo superiore alla norma… il vento continuerà a soffiare con forza. Entro le 21 la perturbazione dovrebbe lasciare Mosca», ha dichiarato il servizio meteorologico nazionale. Drammatiche le immagini diffuse da Russia Today, ospitate anche sul nostro sito.

 

Bilancio provvisorio dell’uragano su Mosca: 11 morti e 50 feriti

Un albero abbattuto ha bloccato l’accesso alla residenza suburbana del primo ministro Dmitry Medvedev. Nella sua residenza Medvedev stava tenendo una riunione con i suoi sottoposti. Tutti gli occupanti della villa sono rimsti temporaneamente bloccati al suo interno. Secondo i dati del Dipartimento della salute di Mosca undici persone sono rimaste uccise e oltre 50 ferite. Il sindaco di Mosca ha invitato la cittadinanza a rimanere in casa.