Tragedia sfiorata a Monteverde. Donna investe 8 pedoni. Arrestata

È stata arrestata  la donna che nella serata di lunedì ha gettato nel panico il quartiere Monteverde a Roma investendo con un’auto fuori controllo otto persone in via dei Colli Portuensi (una delle quali si trova in condizioni gravi). La donna, 43 anni, romana, che avrebbe precedenti per incidenti provocati guidando in stato di ebbrezza alcolica, è risultata positiva al drug test. La donna aveva con sé anche una dose di cocaina e altre dosi sono state ritrovate nella sua abitazione durante la perquisizione domiciliare degli agenti del commissariato San Paolo.

Un’auto impazzita travolge i pedoni

Nonostante le fosse stata revocata la patente di guida nel febbraio del 2016, era al volante di una smart azzurra che intorno alle 20 è piombata all’incrocio di via Colli Portuensi senza rispettare il semaforo rosso falciando i passanti sulle strisce pedonali. Poteva essere una strage, per qualche minuto il quartiere della capitale ha vissuto l’incubo dell’attacco terroristico. Una tragedia sfiorata con cinque feriti, di cui due più gravi, trasportati dal 118 di Roma in ospedale in codice rosso, e altri tre in condizioni meno preoccupanti. Il ferito più grave, un trentenne con lesioni alla colonna vertebrale, sarebbe stato trascinato per alcuni metri e poi rimasto bloccato sotto le ruote della macchina. In codice rosso anche una ragazza di 24 anni con vari traumi alla schiena e portata all’ospedale Sant’Eugenio. Fortunatamente non ci sono bambini coinvolti nell’incidente. Sei ambulanze e un’automedica del 118 di Roma, diretto da Livio De Angelis, hanno immediatamente soccorso i pedoni e assistito gli altri passanti sotto choc dopo aver schivato miracolosamente quell’auto che continuava ad andare avanti, senza controllo. Sul caso indagano gli investigatori della polizia municipale che hanno sequestrato il veicolo e interrogato alcune persone che hanno assistito all’incidente.