Svolta clamorosa dal Messico: Celeste Ruiz esiste ma non è Angela Celentano

L’hanno trovata, esiste, si chiama come diceva di chiamarsi nelle chat con i genitori, tra Messico e Italia: Celeste Ruiz esiste ma non è Angela Celentano, la bambina scomparsa il 10 agosto 1996 durante una gita sul monte Faito. Le clamorose indiscrezioni che arrivano dal Messico sono ancora frammentarie, ma a quanto pare l’Interpol avrebbe portato a termine le sue indagini rintracciando la ragazza messicana che nel 2010 dichiarò di essere Angela e di trovarsi ad Acapulco. Un test del Dna, però, avrebbe avrebbe escluso ogni legame di parentela con la famiglia Celentano.

La notizia è stata comunicata agli investigatori italiani, la Procura di Torre Annunziata, titolare del fascicolo. I genitori di Angela Celentano da mesi seguivano con ansia la pista messicana dopo che – nel 2010 una ragazza – questa ragazza che si faceva chiamare Celeste Ruiz  si era messa in contatto con loro avvertendoli di essersi riconosciuta nelle foto della piccola e di stare bene. Il governo messicano aveva messo a disposizione un premio di   bonus di 144mila euro a chiunque avesse dato notizie utili a ritrovare la ragazza.