Sindaco controcorrente: che bello il ciak di Gomorra, così si vede il paese in tv…

Il set di Gomorra danneggia la location scelta oppure no? Sulla scia del sindaco di Napoli De Magistris che autorizzò nel 2015 le riprese di Gomorra precisando però che la sua città stava cambiando e stava superando i cliché che la volevano indissolubilmente legata al crimine, altri sindaci del Napoletano (Acerra, Afragola e Giugliano) hanno in seguito polemizzato contro la serie tv giunta alla terza edizione vietando il ciak sul proprio territorio. 

Non così a San Marzano sul Sarno che dice un sì entusiasta a “Gomorra”. Nella cittadina dell’Agro nocerino-sarnese, al confine tra le province di Napoli e Salerno, saranno girate alcune scene della fortunata serie tv. La location scelta è l’antica chiesa di Santa Maria delle Grazie, in pieno centro storico di San Marzano. Il Comune ha concesso tutte le autorizzazioni richieste dalla produzione, spiega il sindaco Cosimo Annunziata: “Abbiamo accolto con piena disponibilità la richiesta che ci è giunta dalla produzione. Un pezzo della nostra San Marzano sarà dunque immortalata e vista da milioni di spettatori”, dichiara. Una decisione in netta controtendenza appunto con quelle di diversi sindaci che, soprattutto in occasione delle riprese per la seconda stagione di “Gomorra”, si rifiutarono di concedere le autorizzazioni per ambientare in luoghi pubblici alcune scene della serie televisiva.