Se sei l’avvocato di Trump non puoi postare su Twitter la foto di tua figlia in lingerie

“Così orgoglioso della mia figlia Ivy League. Cervello e bellezza nella sua versione di Edie Sedgwick”. Edie Sedgwick è una modella statunitense divenuta famosa negli anni Sessanta grazie all’artista Andy Warhol. Con queste parole l’avvocato di Donald Trump, Michael Cohen, ha condiviso su Twitter una foto in bianco e nero della figlia in lingerie. Un post che ha immediatamente scatenato dibattiti e polemiche, soprattutto in rete.

Nell’immagine Samantha, 21 anni, posa in reggiseno e collant seduta sul bordo di un letto. Uno scatto ispirato alla modella e attrice statunitense portata alla fama mediatica dall’artista Andy Warhol negli anni sessanta. Ma la mossa non è piaciuta agli utenti di Twitter che hanno definito il legale ‘super creepy’ (raccapricciante). “Sì, è stupenda, tuttavia la maggior parte dei padri non condividono le foto di lingerie delle loro figlie sui social media Mr Creepypants”, ha scritto un utente, mentre un altro ha twittato: “Trump ti sta contagiando”, riferendosi forse alla volta in cui il tycoon ha affermato che “se Ivanka non fosse mia figlia, forse sarebbe la mia donna”. “Bellezza e cervello ti fanno un buco! È una foto da modella che riprende una vecchia foto della Sedgwick”, ha replicato irritato Cohen.

A sostenere Cohen, un’utente che “come madre di due figlie di Ivy” ritiene che la foto non sia “un grosso problema, i ragazzi ritengono che sia arte”. Anche la figlia dell’avvocato, studentessa all’Università della Pennsylvania, ha difeso il padre: “Mio padre, che ha sempre sostenuto i miei sforzi, stava semplicemente esprimendo il suo orgoglio: non c’è nulla di inappropriato nella foto e quelli dicono il contrario sono coloro che odiano Trump e cercano di usare questo pretesto per farne un dramma”, ha detto al Dailymail.com.