Roma, profanate 70 tombe al Verano tra cui alcune nel settore ebraico

Sono state danneggiate circa 70 tombe all’interno del Cimitero Monumentale del Verano. L’atto vandalico, avvenuto la notte scorsa, è stato scoperto durante il consueto giro di perlustrazione che il personale di vigilanza di Ama-Cimiteri Capitolini effettua prima dell’apertura al pubblico. Ama riferisce in una nota che sono stati riscontrati danneggiamenti su tombe situate in vari punti del cimitero: via Tiburtina, riquadro 110, Pincetto e nella sezione ebraica. Ama si è prontamente attivata con le Forze dell’Ordine fornendo le immagini registrate dal sistema di videosorveglianza, attivo 24 ore su 24. Tali immagini saranno in grado di fornire elementi utili sulla natura dell’atto sino all’individuazione degli autori. Sono stati consegnati quindi elementi concreti sui possibili responsabili.  A tutela dell’immagine aziendale, Ama-Cimiteri Capitolini provvederà a presentare una denuncia, al momento contro ignoti, presso le autorità competenti.

Sulla vicenda è intervenuta la comunità ebraica di Roma: “Dalle informazioni in nostro possesso per ora non esiste alcun elemento per definire l’atto vandalico di questa notte che ha portato al danneggiamento di diverse tombe tra cui alcune del settore ebraico del cimitero del Verano. Siamo in attesa dello sviluppo delle indagini delle forze dell’ordine per accertare le cause e le responsabilità di questo gesto”.