Raccogliete i bicchieri da terra: e la baby gang lo manda all’ospedale

Teppismo fuori controllo a Treviso e a farne le spese è stato Dario Fabris, 63 anni, che ha rimproverato un gruppo di ragazzi per la loro maleducazione e si è ritrovato al centro di un pestaggio. L’episodio è accaduto in pieno giorno nella piazzetta Santa Maria dei Battuti. “Stavo passando per andare a recuperare l’auto in Riviera – spiega Fabris – e di fronte alla bottega self service 24 ore vedo un gruppo di ragazzi che butta bicchieri di plastica per terra. Mi fermo e dico di raccoglierli. Per tutta risposta mi si avvicinano in due. Uno mi dà un pugno in faccia, al quale rispondo, e l’altro mi prende a calci». Pochi secondi e altri due gli sono addosso. Un ragazzo in tuta cerca di sedare la rissa e ci finisce dentro. Risultato: l’uomo è finito al pronto soccorso col volto tumefatto e una sospetta lesione alla gamba. 

Un altro caso di violenza di gruppo che esplode senza motivo, a tutte le latitudini, a volte determinando tragedie irrecuperabili. Atteggiamenti cui ormai siamo quasi assuefatti, come se facessero parte di una squallida quotidianità, magari perché l’attenzione si focalizza su altri, più gravi, episodi di criminalità.