Pistoia, maestra intossicata dal gas di un fornello della cucina. Ora è in coma

Un’insegnante è rimasta intossicata dal monossido di carbonio nella sua abitazione, ora è in coma appesa tra la vita e la morte. La maestra di una scuola materna di Ponsacco, 57 anni,  è rimasta vittima di un’intossicazione dalle esalazioni di un fornello della cucina ed ora è ricoverata in condizioni disperate all’ospedale Careggi di Firenze. A trovare la donna nella sua abitazione  in via Gamberale a Massa e Cozzile (in provincia di Pistoia) sono stati i vigili del fuoco, il personale del 118 e i carabinieri di Ponte Buggianese . A dare l’allarme e richiedere l’intervento (purtroppo tardivo) sono stati i colleghi dell’insegnante allarmati per non averla vista arrivare al lavoro. La donna è stata trovata riversa per terra, priva di conoscenza in bagno, intossicata dalle esalazioni di un fornello rimasto acceso tutta la notte, molto probabilmente per una fatale dimenticanza. Sul posto è intervenuto anche l’elisoccorso e la maestra è stata portata in gravissime condizioni all’ospedale Careggi di Firenze, dove è ricoverata in stato di coma nel reparto rianimazione.