Orrore in Messico, una mamma brucia il figlio di 3 anni: me lo ha chiesto Satana

 Brucia vivo il figlio di 3 anni per darlo in sacrificio a Satana. Una mamma di 42 anni, Maria del Carmen Hernández Hernández, è stata arrestata nella sua casa nella colonia Periodistas de Mexico, a Monterrey, nello stato messicano nord-orientale di Nuevo Leon, mentre teneva in braccio seduta su un dondolo il corpo del figlio, José Alejandro Iracheta Hernández, completamente bruciato. A dare l’allarme sono stati i vicini di casa, notando qualcosa di strano. Una volta arrivati sul luogo gli agenti, come riporta anche il Sun, si sono trovati di fronte la scena choc. I testimoni hanno detto di aver visto un via vai di gente entrare e uscire dalla casa, di aver sentito le grida del bambino e di aver ascoltato la madre ripetere più volte la parola “Satana”. 

Messico, la donna era una satanista 

La donna non riusciva a separarsi dal corpo del piccolo e gli agenti hanno dovuto insistere affinché lo lasciasse andare prima di essere arrestata. Dalle prime perizie pare che Maria del Carmen soffra di gravi disturbi psichici e che abbia portato a termine il terribile delitto perché convinta che Satana le avesse chiesto in sacrificio proprio la vita del suo bambino. Sono ancora in corso le indagini, ma pare che la donna appartenesse alla nota setta  MS-13, il cui leader del gruppo è stato recentemente arrestato.