Olbia, incendio a bordo di un traghetto: 82 passeggeri soccorsi in mare

A bordo mentre divampa un disastroso incendio sulla nave: questa la drammatica notte vissuta da 82 paseggeri e 31 membri di equipaggio  della nave “Giuseppe Sa“, partita dal porto di Piombino e diretta a Olbia.

Incendio a bordo della nave “Giuseppe Sa”

Da quanto trapela sembra che le fiamme si siano sviluppate durante la notte all’interno del garage principale dell’imbarcazione: la segnalazione è pervenuta intorno all’1.30, dallo stesso Comando di bordo alla Sala Operativa della Direzione Marittima di Olbia, quando la nave, nelle acque di giurisdizione della Capitaneria di porto di La Maddalena, si trovava a 50 miglia circa dall’imboccatura del porto di Olbia. Immediatamente la Sala Operativa del 16 M.R.S.C., in costante contatto con la Centrale Operativa del Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto, ha fatto scattare le operazioni di soccorso, disponendo l’invio in zona della motovedetta CP 306 della Capitaneria di porto di La Maddalena più vicina. Subito allertato il rimorchiatore portuale Mascalzone Scatenato, mentre i traghetti Moby Wonder e Moby Aki, della stessa Compagnia di navigazione della nave Giuseppe Sa, si sono diretti in zona per fornire assistenza.

Immediati e massicci i soccorsi 

I soccorsi, dunque, si sono allertati tempestivamente e sono stati massicci, anche in considerazione del fatto sul luogo è stato inviato immediatamente anche un mezzo aereo dele Nucleo Elicotteri della Guardia Costiera di Sarzana, così come un’altra motovedetta per il soccorso SAR d’altura dal porto di Civitavecchia unitamente a due unità specializzate del tipo fire fighting delle Autorità francesi. Nel corso delle operazioni di spegnimento dell’incendio a bordo i passeggeri, che, a quanto risulta, non hanno mai corso alcun pericolo, sono stati costantemente informati dell’evolvere degli eventi e costantemente assistiti dal Comando di bordo.