Nicky Hayden è morto. Il campione di superbike non ce l’ha fatta

È morto Nicky Hayden. Non ce l’ha fatta il pilota di Superbike che era ricoverato da mercoledì scorso nel reparto di rianimazione dell’ospedale Bufalini di Cesena, in seguito ad un incidente stradale. Aveva 36 anni Hayden ed era stato un vero campione. Proprio oggi erano emersi dettagli nuovi e importanti sulla dinamica dell’incidente che aveva coinvolto Hayden. Tutto grazie ad un video. Il filmato – secondo quando ha riferito il Corriere Romagna – proveniva da un impianto di videosorveglianza di una casa a poca distanza dall’incrocio dove si era verificato l’incidente. Le immagini sono state adesso acquisite dagli agenti della polizia Municipale di Riccione e non lascerebbero dubbi sulla reale dinamica di quanto accaduto: secondo alcune indiscrezioni, infatti, si vedrebbe Hayden tirare dritto all’incrocio senza fermarsi mentre, dalla sua sinistra, stava arrivando la Peugeot guidata dal 30enne di San Giovanni in Marignano. Lo stesso filmato dovrà essere analizzato dagli inquirenti per capire se l’auto che ha investito Hayden rispettasse o meno i limiti di velocità. Al vaglio anche l’ipotesi che il 36enne pilota americano potesse essere distratto dalla musica dell’iPod ritrovato sul luogo del sinistro durante i rilievi di rito. Tutto ciò adesso varrà per far luce sulla dinamica dell’incidente che si è portato via un campione benvoluto da tutti.