Choc al Colosseo, manichini impiccati con la maglia della Roma

E’ stato uno spettacolo macabro quello che si è presentato a Roma davanti ai passanti in via degli Annibaldi, a Roma, a pochi passi dal Colosseo, dove nella notte, su una passerella pedonale di fronte all’Anfiteatro Flavio sono apparsi tre manichini impiccati con indosso le maglie di tre giocatori della Roma: Daniele De Rossi, Mohamed Salah e Radja Nainggolan. Sopra campeggiava uno striscione sul quale c’era la scritta: “Un consiglio senza offesa, dormite con la luce accesa”. Il gesto è apparso come una minaccia rivolta ai giallorossi, che domenica sono stati sconfitti 3-1 dalla Lazio durante il derby. Le forze dell’ordine sono state subito allertate, e poco dopo  i manichini con le maglie dei calciatori erano state rimosse. I carabinieri della Compagnia Piazza Dante indagano sull’episodio.

Minacce ai giocatori della Roma o bravata?

Difficile stabilire al momento chi possa aver architettato questa macabra esecuzione: tifosi della Roma delusa da una stagione sotto le aspettative? Oppure un’altra puntata del duello fra ultrà della Roma e quelli della Lazio? Magari rifacendosi al “funerale” celebrato l’altro ieri a Trigoria con tanti di “lumini” sull’asfalto, ipotizza il Messaggero, così come tanti siti dedicati al Club giallorosso. Il tifo è vissuto in città in manoiera viscerale e le delusioni post derby non finiscono mai di innescare polemiche, ma lo spettacolo messo in scena va oltre ogni ragionevole scontento.