Milano, intervengono per un allarme anti-furto e trovano 4 chili di droga

Intervengono per un allarme che suona e trovano quattro chili di droga. È accaduto a Milano, in zona De Angeli. Verso le 3 di notte la polizia é intervenuta sentendo suonare un allarme, nell’ambito dell’attività di contrasto ai furti in appartamento disposta dal Questore di Milano. Giunti sul posto e notata la dimensione dello stabile e del cortile interno, gli agenti hanno richiesto l’ausilio di una seconda volante e hanno cominciato a perlustrare l’edificio alla ricerca dell’abitazione dalla quale proveniva l’allarme. Mentre si trovavano sul pianerottolo del primo piano, hanno sentito un forte odore di marijuana provenire da un appartamento e, proprio in quell’istante, un inquilino ha aperto la propria porta perché probabilmente attirato dai rumori degli agenti nello stabile. Da quella porta i poliziotti hanno potuto sentire il forte odore di droga e notare erba in una busta adagiata sul tavolino. Una volta entrati in casa, gli agenti hanno perquisito l’abitazione e i 4 ragazzi presenti: uno dei ragazzi aveva in tasca una bustina con marijuana e negli armadi dell’inquilino sono stati rinvenuti e sequestrati due borsoni contenenti 3,7 chili di marijuana e oltre 600 grammi di hashish. Al giovane 29enne, poi arrestato, sono stati sequestrati anche un’agenda con nomi e cifre, materiale per il confezionamento della droga e poco meno di 1.300 euro in contanti. Gli altri 3 ragazzi sono stati sanzionati amministrativamente e segnalati alla Prefettura.