Milano, comprava gioielli con una “card” rubata: arrestata dai carabinieri

Aveva appena acquistato dei gioielli utilizzando una carta di credito rubata, ma quando ha visto i carabinieri in strada non è riuscita a trattenere il nervosismo finendo per insospettirli. Tanto da farsi notare e da indurli ad effettuare un controllo. È stato così che i carabinieri hanno scoperto che si trattava di una ricettatrice seriale.

È una 37enne di origine veneta

È accaduto a Milano: protagonista una 37enne che è stata arrestata. La donna, di origine veneta, è stata intercettata in via Pellegrino Rossi da una pattuglia dei carabinieri della stazione Milano-Affori che l’hanno vista uscire da un compro oro. Accortasi della loro presenza, ha accelerato il passo. Giunta alla sua auto, i militari l’hanno avvicinata e le hanno posto qualche domanda. La donna ha tentato di sviarli raccontando loro di aver appena venduto dell’oro usato di sua proprietà.

I carabinieri insospettiti dalla fretta della donna

Ma per i carabinieri non è stato difficile ricostruire l’esatta successione dei fatti. E così, dalle verifiche condotte presso l’attività commerciale è risultato che in realtà la 37enne aveva acquistato tre collane in oro del valore complessivo di oltre 4700 euro pagando con una carta di credito intestata a un’anziana ricoverata in un vicino ospedale, che ne aveva subito il furto. Successivi accertamenti hanno inoltre evidenziato che la donna era recidiva. Già in passato, infatti, aveva posto in essere condotte simili in Veneto. Per questo, per lei, sono scattate le manette. Ora si trova nel carcere di San Vittore. Dovrà rispondere di ricettazione, sostituzione di persona e indebito utilizzo di carta di credito.