Migrante si lava indisturbato nel Parco Colle Oppio davanti ai bambini (video)

Il centro storico di Roma sta diventando una barzelletta, o un bagno pubblico, – fate voi- ormai lasciato nel degrado assoluto, uno spazio franco dove fare anche bagno e doccia all’aperto. E non in una fontanella di una viuzza qualunque, ma proprio in pieno centro, sotto i riflettori. E’ accaduto all’interno parco di Colle Oppio, dove i turisti e i passanti sono rimasti allibiti di fronte all’ennesimo atto di degrado. Si sente la voce di un genitore che cerca di distrarre il figlio piccolo dalla vista di un migrante che fa le sue pulizie quotidiani dentro una fontana, come ha rilanciato dal sito web del Giornale. A farne le spese in questo caso sono soprattutto i quartieri vicini al Colosseo. Il nuovo sconcertante episodio è stato segnalati da Nathalie Naim, consigliere radicale del Primo Municipio di Roma, che, con un post su Facebook, ha denunciato che nel “giardino storico di Colle Oppio di fronte al Colosseo, classificato come museo vivente, dove dovrebbero giocare i bambini piccoli, uomini adulti si lavano in mutande nelle fontane monumentali appena restaurate con centinaia di migliaia di euro pubblici”. Sul suo sito è visibile il video del caso segnalato. Evocare controlli e sorveglianza è ormai diventato un esercizio inutile. Evocare misure da parte della giunta Raggi, dopo che episodi del genere si ripetono ogni giorno sembra ancora più inutile. Dopo c’è solo il precipizio.