Legge elettorale, se Toti e Maroni ricorrono alla metafora del pesto

Il centrodestra ricorre a divertenti metafore culinarie per la legge elettorale: “La legge elettorale è come il pesto, per realizzarlo servono ingredienti equilibrati. Serve il basilico, che sono i voti. Poi ci vogliono i pinoli, che sono il diritto di rappresentanza anche dei piccoli partiti, che hanno comunque diritto ad avere voce in capitolo”. Così il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, che ha usato la metafora del pesto per parlare di legge elettorale. Di più: insieme al collega governatore della Lombardia, Roberto Maroni, ieri ha lanciato la ricetta del Pestellum, in attesa di una vera riforma elettorale. È successo nella sede della Regione Liguria durante un’iniziativa per la valorizzazione del basilico di Pra’, l’ingrediente Dop alla base del celebre pesto. ”Poi – ha sottolineato ancora Toti, elencando tutti gli ingredienti – ci vuole l’olio perché in politica tutto deve scorrere come il motore della macchina, e ci vuole l’aglio per dare sapore alle decisioni che si prendono, altrimenti restano insipida, e poco profumate”.

Maroni: grana padano e non parmigiano…

Ad aiutare Toti nella ricetta è intervenuto anche Maroni. ”Serve il sale, per dare sapore. E infine il formaggio, Grana Padano, non Parmigiano – ha aggiunto il governatore lombardo – il tutto amalgamato, appunto, con il pestellum, e questa è la ricetta”. Poi, tornando alla reale necessità di approdare a una nuova legge elettorale, Maroni ha aggiunto un dato sulla legge vigente in Lombardia. ”Io ho una maggioranza solida, del 60%, da 4 anni facciamo ciò che si deve fare – ha ricordato – discutendo ma trovando soluzioni. Se fosse adottata a livello nazionale i problemi sarebbero risolti”. ”Ingredienti giusti, amalgamati nel modo migliore, dentro un recipiente capiente e solido, e l’armonia esce – ha concluso Toti – E il centrodestra può essere l’amalgama giusto”. Entrambi i governatori, con l’aiuto di una guida del consorzio per la tutela del basilico genovese, hanno preparato poi una porzione di pesto.

(Foto Primo Canale)