L’attesa per Donald e Melania Trump a Roma: domani la giornata cruciale

Inizia stasera alle 18.30 la tappa romana di Donald e Melania Trump. Quando l’Air Force One atterrerà sulla pista di Fiumicino, scatterà un complesso meccanismo che dovrà coordinare al minuto apparati di sicurezza e cerimoniale per le successive 20 ore. Il clou ci sarà domani. Si inizia intorno alle 8, con la visita del presidente Usa in Vaticano. Con lui, la first lady Melania e, molto probabilmente, anche la figlia Ivanka con il marito Jared Kushner. Trump vedrà prima papa Francesco e poi il segretario di Stato, cardinale Pietro Parolin. Massima riservatezza sul dono che il presidente Usa porterà al Pontefice. Al termine dell’incontro non sono previste dichiarazioni alla stampa. Dopo la tappa in Vaticano, compresa una visita privata alla cappella Sistina, la famiglia presidenziale prenderà strade diverse, con buona pace del traffico romano, che subirà inevitabili contraccolpi al passaggio dei vari cortei. La first lady andrà in visita all’ospedale Bambino Gesù, mentre la coppia Ivanka-Jared Kushner si recherà nella sede della Comunità di Sant’Egidio, a Trastevere. Il presidente Usa verrà invece accolto al Quirinale dal capo dello Stato, Sergio Mattarella, alle 11.15. Anche in questa occasione non sono previste dichiarazioni. A seguire, intorno alle 12.30, Trump sarà a Villa Taverna, residenza degli ambasciatori Usa in Italia. A fare gli onori di casa, in attesa della nomina di un nuovo rappresentante di Washington, il chargé d’affaires ad interim, Kelly Degnan. Nella dining room di Villa Taverna il presidente Usa incontrerà il premier Paolo Gentiloni. E’ possibile che in questa occasione i due leader rilascino delle brevi dichiarazioni alla stampa. Dopo il colloquio con Gentiloni, per Trump è previsto un momento meet and greet chiuso ai giornalisti, nel quale incontrerà lo staff dell’ambasciata Usa. Foto, selfie e battute, per le quali è possibile che si trattenga anche il premier italiano Gentiloni. Subito dopo, Trump e la moglie Melania ripartiranno alla volta di Bruxelles, dove il presidente Usa parteciperà al vertice dei capi di Stato e di governo della Nato, prima di fare ritorno in Italia giovedì sera per il G7 di Taormina.

Attesa anche per IVanka, la “first daughter”

A Roma rimarrà invece la figlia Ivanka, per la quale è in programma una visita a Palazzo Chigi. Sebbene non vi sia una conferma ufficiale, nella sede del governo italiano la first daughter dovrebbe incontrare il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Maria Elena Boschi. In serata, Ivanka e il marito Jared Kushner saranno a cena in un ristorante romano. Le indiscrezioni indicano come possibili scelte Il Bolognese a Piazza del Popolo o l’Antica Pesa a Trastevere. La partenza di Ivanka e del marito da Roma è prevista per giovedì mattina, nessuna indicazione al momento sulla destinazione. E se vi è grande attesa per la visita di Trump, soprattutto il suo incontro con il Papa, desta interesse anche l’agenda della first daughter. In Arabia Saudita, Ivanka ha rappresentato il padre ad una tavola rotonda con donne imprenditrici e la principessa Reema bint Bandar, figlia dell’ambasciatore saudita a Washington, Bandar bin Sultan. Domenica sera un Trump troppo stanco si è fatto sostituire dalla figlia a un forum contro l’estremismo con una platea di centinaia di giovani. Suo genero Jared Kushner è intervenuto nei negoziati degli accordi da 400 miliardi di dollari firmato con i sauditi ed ha fatto dei briefing con i giornalisti.  Trump si è poi fatto accompagnare dal Kushner nei suoi incontri con il presidente e il premier israeliani, Reuven Rivlin e Benyamin Netanyahu, così come con il leader palestinese Mahmoud Abbas. E quando Trump è andato al muro del Pianto, c’erano anche i suoi familiari. Ivanka, convertitasi all’ebraismo per sposare Kushner, ebreo ortodosso, ha twittato la sua foto davanti al muro, “il luogo più santo della mia fede”. First lady schiva in patria, Melania ha visitato un ospedale a Gerusalemme. Ma al di là del programma classico da moglie di presidente, è stata al centro della scena all’arrivo in Arabia Saudita con il suo abito nero stretto da una cintura dorata. All’estero, scrive il New York Times, Melania ha assunto “un ruolo di ambasciatrice globale”, dovunque arrivi “attira l’attenzione”.