Contro il Blue Whale ecco le 21 regole della balena felice. Boom tra i giovani

Contro le 50 regole del suicidio, tristemente note come il “gioco” del Blue Whale, arriva finalmente una risposta intelligente e per certi aspetti ironica, che sta prendendo piede tra i giovanissimi, sui social, forse molto più della stessa trappola ideata da qualche idiota pare nella lontana Russia ma diffusosi rapidamente in tutta Europa. Un cantante, artista e poeta italiano, Gio Evan, ha lanciato le 21 regole della balena felice, un gioco che è davvero tale perché fissa alcuni punti nobili da perseguire ed obiettivi che hanno molto a che fare con la tanta agognata ricerca della felicità. Il teorema è quello dell’amore, del rispetto, della condivisione, concetti forse non troppo di moda ma che iniziano a fare breccia anche nel consueto “cattivismo” che ostentano spesso i ragazzini di oggi. Balena felice, infatti, in pochi giorni, ha collezionato migliaia di like e di condivisioni. Il meccanismo è semplice, un po’ come quello del Blue Whale, ma conduce verso traguardi diametralmente opposti a quelli dell’autodistruzione. “Ho inventato un nuovo gioco, si chiama la Balena felice. Vi prego di condividere il più possibile questo gioco e di iniziare a smuovere le energie in maniera positiva. Grazie. Geo Evan”, è la presentazione delle 21 regole sviluppate da Gio Evan , che prevede percorso, appunto, di 21 giorni. 

1) sorridi allo specchio, dì a te stesso che ti vuoi bene, che oggi sarà un giorno speciale, perché sei vivo.
2) lascia un caffè sospeso al bar dicendo che lo offre la balena felice.
3) guarda un tramonto con la persona che ami o con un tuo amico/a. Resta in silenzio almeno 5 minuti.
4) chiama tua madre, dille grazie per tutto quello che fa ogni giorno.
5) sorridi ad almeno 7 sconosciuti.
6) scrivi una poesia d’amore di almeno 30 parole e lasciala dentro la cassetta della posta di uno sconosciuto. 
7) ascolta “la cura” di Battiato e “redemption song” di Bob Marley e leggi la traduzione.
8) fai una passeggiata senza telefono, pensa a te. Prenditi un appuntamento con te stesso di almeno un’ora. 
9) chiama tuo padre, fagli uno scherzo simpatico, che lo faccia ridere, poi digli che gli vuoi bene.
10) stampa una foto dove sei con la tua famiglia e regalagliela.
11) ridi senza motivo almeno 7 minuti.
12) trova un albero che ti piaccia e abbraccialo. da oggi questo albero è tuo amico, torna a trovarlo ogni tanto.
13) scrivi su un foglio 10 cose per cui sei profondamente grato e usalo come segnalibro.
14) compra un fiore e regalalo a chi vuoi. 
15) inizia a parlare con un bambino. Ascoltalo.
16) balla per almeno 10 minuti.
17) invita a cena i tuoi amici. non bevete alcolici e non usate il cellulare (ma prima scattatevi una foto).
18) dì grazie almeno 100 volte ad alta voce come un mantra.
19) canta la tua canzone preferita vicino a un fiume o al mare.
20) chiedi scusa a chi hai fatto un torto. 
21) sii felice oggi, sii felice sempre. la vita è bellissima. 

L’hashtag è #labalenafelice. Leggete e diffondetelo tutti…