Impazziscono i sistemi della “British Airways”: voli bloccati, ipotesi hackers

“Per favore non venite negli aeroporti, abbiamo riscontato un grave problema al sistema informatico che sta causando gravi perturbazioni alle nostre operazioni di volo in tutto il mondo”, è la richiesta implorante di “British Airways”, una delle più importanti compagnie aeree del mondo. Cosa stia accadendo o cosa sia accaduto davvero, non si sa. «Siamo estremamente dispiaciuti per l’inconveniente che sta causando disagi ai nostri passeggeri…», è la nota ufficiale.

Il caos, intanto, domina i cieli: voli bloccati o in ritardo in tutto il mondo. Colpa di un potentissimo cyber-attacco, secondo alcuni giornali inglesi, anche se al momento la compagnia di navigazione inglese non conferma. Di sicuro da alcune ore il sistema informatico della compagnia è impazzito e una spiegazione, secondo il Daily Mail, non può che essere quella degli hackers. Bloccati i voli da Heathrow et Gatwick, mentre il sito della “British” è paralizzato da ore.

Poco dopo le 11, scrive il Telegraph, i viaggiatori hanno cominciato a inondare l’account di twitter del vettore con proteste per voli mai decollati, servizi inaccessibili e lunghissime code. “Non abbiamo prove che si tratti di un attacco di hacker”, dichiara la compagnia britannica, che parla solo di grave avaria. Già due volte, a giugno e settembre 2016, la “British Airways” aveva subito un grave problema tecnico al sistema informatico che regola il check-in a livello globale. l mese scorso la Lufthansa e l’Air France avevano subito un’interruzione di sistema che ha impedito loro di imbarcare i passeggeri. Oggi il bis, in salsa britannica.