Gli Alpini della Taurinense presto in azione in Afghanistan, Iraq e Libia

Afghanistan, Iraq e Libia sono le tre destinazioni internazionali che da giugno e per i prossimi sei mesi vedranno impegnati altrettanti reparti della Brigata Alpina Taurinense per operazioni all’estero nell’ambito degli accordi internazionali ai quali l’Italia ha aderito. Ieri mattina nella caserma Monte Grappa di Torino il saluto agli alpini in partenza alla presenza di autorità civili, religiose e militari. In Afghanistan la Taurinense con il 2 reggimento alpini di Cuneo assumerà il comando del Train Advise Command nell’ambito della missione Nato Resolute Support incentrata sul l’addestramento, consulenza e assistenza alle forze armate e istituzioni afghane. In Iraq il 3 reggimento alpini di Pinerolo assumerà la guida della task forte Praesidium a protezione della diga di Mosul mentre il 9 reggimento alpini dell’Aquila assumerà la guida della task force impegnata nella missione Ippocrate a Misurata, in Libia. A portare il saluto agli alpini in partenza il comandante delle truppe alpine, generale Federico Bonato, e il comandante della Taurinense, generale Massimo Biagini, che ha ricordato l’impegno internazionale della Brigata a cui si affianca quello sul territorio nazionale, tra cui il supporto alle popolazioni terremotate dell’Italia centrale e quello alle forze dell’ordine in numerose città italiane nell’ambito dell’operazione Strade sicure. “La Taurinense è in partenza e la professionalità dei suoi alpini unita ad un addestramento scrupoloso permetteranno di affrontare con determinazione ed entusiasmo le responsabilità che la attendono aiutata da quei valori di umanità e solidarietà che appartengono al soldato italiano”, ha sottolineato il generale Biagini mentre il generale Bonato ha esortato i comandanti dei tre reggimenti in partenza. “Abbiate cura dei vostri uomini e tutti insieme fate il vostro lavoro con onore e professionalità perché questo è quello che paga”.