“Gira nuda, Belen è come un viados”. Nina Moric rinviata a giudizio

La guerra nasce da lontano, da quando Belen Rodríguez era fidanzata con Fabrizio Corona e frequentava la casa del fotografo milanese dove spesso si trovava anche il figlio di Nina Moric, nato dalla relazione con lo stesso Corona. Tra le due non è mai corso buon sangue ma a un certo punto di mezzo si sono dovuti mettere gli avvocati perché ad alcune considerazioni poco carine della Moric, sui social e in radio, la valletta sudamericana ha fatto seguire una querela. Oggi è arrivato il rinvio a giudizio per la Moric, che aveva definito Belen un “viados” in un tweet condito da commenti vari. Nel capo d’imputazione si legge che la modella, è accusata di diffamazione perché “nel corso di un’intervista radiofonica nel programma , trasmesso sull’emittente Radio 24, offendeva la reputazione di Maria Belen Rodriguez, confermando di averla definita su alcuni social network ‘viados'”. 

Ma la Moric, recentemente accostata politicamente a CasaPound, è anche accusata di aver detto della showgirl argentina: “Non è una bella persona come tutti credono… perché quando si trattava di mio figlio girava per casa nuda… mio figlio ha avuto gli incubi quando aveva cinque anni, lei mi minacciava di morte… minacciava che portava via lei mio figlio”. A rendere pubblica la querela, all’epoca dei fatti, era stata la stessa Moric sul proprio profilo Facebook. La guerra è solo all’inizio e a quanto pare riserverà ancora molte sorprese, a giudicare dalle fasi preliminari…