Gasparri: “Il corteo di Milano incentiverà gli sbarchi e alimenterà gli sprechi”

«I desideri degli sciagurati che hanno sfilato sabato a Milano chiedendo più clandestini e più sprechi si stanno realizzando». Così Maurizio Gasparri sulla manifestazione ha visto in piazza i vip della sinistra al caviale a braccetto con gli immigrati. «I dati dei primi mesi dell’anno – prosegue l’esponente di Forza Italia – ci dicono che gli sbarchi sono aumentati del 50 per cento. Il che dimostra che le politiche del governo Gentiloni non hanno prodotto alcun effetto positivo. Anzi, hanno peggiorato la situazione».  Secondo Gasparri, «i decreti sono evanescenti, gli intenti sembrano lodevoli ma non producono alcun effetto pratico. Attendiamo poi – prosegue il vicepresidente del Senato – che vengano messe in pratica le indicazioni scaturite dall’indagine conoscitiva fatta in commissione Difesa al Senato. Le Ong non possono realizzare un corridoio umanitario fai-da-te, scaricando sull’Italia oneri devastanti. Nel 2017 si pensa di spendere 5 miliardi per gli stranieri mentre mancano i soldi per le fasce di povertà e per i pensionati».

Gasparri: “Governo Gentiloni incapace di affrontare l’emergenza immigrazione”

«Siamo insomma di fronte a un disastro – prosegue Gasparri – che apre la strada alla violenza, allo sfruttamento e all’emarginazione di tanti che arrivano in Italia e che i finiti umanitari abbandonano al loro destino. I razzisti sono quelli che marciano chiedendo che si moltiplichino gli sbarchi e con essi che aumenti il numero di minori non accompagnati che poi scompaiono quasi tutti nel nulla, il più delle volte avviati ad attività di prostituzione. È indispensabile – conclude il vice presidente del Senato –  una svolta che il governo Gentiloni non sa e non vuole imprimere nonostante le chiare indicazioni arrivate dal Parlamento».