Francia, la minaccia dell’Isis: «Date fuoco ai seggi e uccidete i candidati»

«Uccidete i candidati al ballottaggio per le presidenziali in Francia e il personale nei seggi». Alla vigilia dell’apertura delle urne, sul voto francese di domenica si abbatte una feroce minaccia dell’Isis, che chiama alle armi i suoi seguaci alla ricerca di una nuova strage. 

L’Isis cerca una nuova strage

A dare notizia delle minacce, comparse sulla versione francese del magazine Rumiyah, è stato il Site, il sito di monitoraggio della jihad online, diretto dalla controversa Rita Katz. Da tempo ormai, per l’Occidente, il Site è la prima fonte su notizie del genere. «Non dimenticate il vostro dovere di musulmani, scegliete un candidato per ucciderlo e un seggio per darlo alle fiamme», prosegue ancora l’appello in francese dei jihadisti, che è stato accompagnato da immagini inequivocabili: la foto su Rumiyah rappresenta fiamme che avvolgono una mano mentre infila una busta in un’urna elettorale.

«Chi partecipa al voto è un infedele»

«Ogni buon musulmano ha il dovere di uccidere i candidati, gli elettori, il personale ai seggi, che vanno dati alle fiamme in quanto simbolo di idolatria», si legge ancora nel messaggio che non nomina direttamente i due candidati, ma sottolinea che «chiunque parteciperà al voto è un infedele»

La foto sulla versione francese del magazine "Rumiyah"

La foto sulla versione francese del magazine “Rumiyah”