Firenze, ladri senza freni: minacciano turista davanti alle figlie piccole

Minacciato davanti alle figlie piccole da tre borseggiatori che stavano tentato di derubarlo. È successo a un turista coreano, finito vittima di tre romeni a Firenze, dove si trovava in visita con tutta la famiglia. 

Il borseggiatore scoperto minaccia il turista

L’uomo, insieme alla moglie e alle due bambine, stava andando a visitare la chiesa in Borgo San Jacopo quando, passando di fronte a una vetrina, ha visto dietro la sua immagine riflessa un uomo che stava cercando di aprire la borsa che aveva a tracolla. Il turista, quindi, si è voltato di scatto chiedendo immediatamente spiegazioni e minacciando di chiamare la polizia. Ma il borseggiatore, a quel punto, oltre a negare, insieme agli altri due complici, ha minacciato il turista con gesti espliciti

Arrestati tre romeni già noti alle forze dell’ordine

Nel frattempo le bambine, che avevano percepito la situazione di potenziale pericolo, hanno cominciato a piangere in mezzo alla strada e al turista coreano non è rimasto che allontanarsi il più possibile dai tre uomini con tutta la famiglia. La scena, però, era stata notata dalla volante di zona che è entrata in azione ed è riuscita ad arrestare i responsabili. I tre romeni di 26, 28 e 31 sono così finiti in manette, con l’accusa di tentato furto aggravato in concorso. Gli arrestati, due dei quali già noti alle forze dell’ordine, avevano preso in affitto, nei giorni scorsi, una camera a Firenze nella centralissima zona del Mercato Centrale.