Firenze, i turisti mangiano per strada? Con l’acqua saranno allontanati

Troppi turisti mangiano panini e bevono sui marciapiedi di Firenze, in particolare davanti alle chiese. Un’altra forma di degrado con cui gli amministratori devono fare i conti e così il sindaco Pd Dario Nardella ha avuto un’idea per costringerli a non gozzovigliare all’aria aperta.

Come fare per scongiurare i bivacchi sui marciapiedi e tenere i turisti lontani dalle delle chiese? Con l’acqua. Questa la proposta di Nardella, che ne ha parlato con l’amministratore delegato di Alia (l’ex Quadrifoglio), Livio Giannotti, l’azienda che si occupa della raccolta dei rifiuti.

I marciapiedi saranno fradici, puliti e bagnati all’ora del pranzo così da evitare i bivacchi dei turisti nei sagrati delle chiese. “Passeremo nelle ore di pranzo sia sulle gradinate delle chiese che sui marciapiedi delle strade dove ci sono più alimentari per bagnare e pulire i marciapiedi”, ha detto il sindaco dai microfoni di Lady Radio. Così, spiega Nardella, “se il turista vorrà sedersi si bagnerà, anche se forse avremo qualche turista in meno a bivaccare sui marciapiedi”.