Fidget spinner, il nuovo gioco dei teenager che i docenti detestano (video)

Sono bastate poche settimane perché divenisse un fenomeno di massa: non c’è adolescente, dai 10 anni in su, che non voglia provare il nuovo gioco chiamato fidget spinner, una trottola composta da un corpo centrale e tre alette montate attorno che si tiene tra due dita e si fa girare vorticosamente. Costo: tra i 5 e i 15 euro.

In teoria dovrebbe agire come antistress: i bambini iperattivi dovrebbero trarne giovamento e scaricare la loro energia con la trottolina. Ma il fidget spinner è divenuto un’ossessione e soprattutto nelle scuole i docenti hanno cominciato a bandirlo denunciando il fatto che il giocattolino diventa una fonte di distrazione e/o eccitazione che finisce con il disturbare le lezioni.

La trottolina che ha invaso l’Italia nelle ultime settimane – la velocità di propagazione è dovuta alla potente propaganda dei video su youtube – sarebbe stata inventata da Catherine Hettinger, una donna della Florida di 62 anni che naveva proposto il brevetto alla Hasbro negli anni ’90 e poi non ha potuto rinnovarlo per mancanza di soldi. Così ha dovuto lasciare che la sua invenzioni fruttasse proventi da capogiro ad altri senza che nelle sue tasche entrasse un dollaro. La diffusione del fidget spinner è cominciata negli Stati Uniti questa primavera e in pochissimo tempo ha sfondato anche da noi ed è diventato un fenomeno globale, soppiantando il bottle flip, anch’esso propagato tramite youtube.