Domenica Live chiude “in bellezza” col video-rap di Lemme: il trash è servito (VIDEO)

Domenica Live chiude in bellezza e a suon di rap: il trash in salsa nazional-popolare, condito con spruzzatine di sarcasmo e volgarità qb, preparano il succulento banchetto televisivo della domenica pomeriggio intestata alla rissa tv. Come molto spesso ormai da settimane e settimane a questa parte, infatti, ancora un volta il noto farmacista e polemista in prestito alla dietologia, Alberico Lemme, ospite del salotto di Barbara D’Urso direttamente da Desio, tona a dispensare pillole di saggezza chimica (tutta da dimostrare) e generose quantità di umiliazioni e insulti. Poi, fedele al personaggio – con tanto di look ricercato e di occhiali da vista eccentrico-chic abbinati all’outfit – presenta la sua ultima fatica propagandistica: un video rap che Lemme si augura possa presto diventare il tormentone dell’estate.

Il rap di Lemme, l’ultima promozione a suon di musica (e insulti)

E il ritmo c’è, le parole d’ordine dei suoi cadetti e l’intero vocabolario delle offese riservate da Lemme stesso a “ciccione” e non meglio specificate “teste di donna”, pure: insomma, con tanto di partecipazioni straordinarie affidate a Maurizio Mattioli e alla super-maggiorata (dalla chirurgia estetica) Francesca Cirpiani, entrambi cadetti in cura dal sedicente dietologo innovatore (e “rivoluzionario endocrinologo”).  Grazie a “Spaghetti a colazione“, insomma, (questo il titolo del pezzo rap cantato nel video), Lemme se la suona, se la canta, e se la sponsorizza a suon di musica, grazie a una clip già visualizzatissima su Youtube, e adesso presentata su Canale 5 a mo’ di siparietto tra una mini-rissa e l’altra degli ospiti in studio. E tra lo sgomento degli spettatori, l’ironia della D’Urso e il malcelato entusiasmo del protagonista autoproclamatosi dietologo, la canzone sta già diventando virale sul web, attirando persino l’attenzione di network radiofonici nazionali. “E’ un rap dimagrante –ha dichiarato ironicamente Lemme rivolgendosi alla padrona di casa del Biscione – ogni volta che l’ascolti perdi mezzo chilo”. Uno modo come un altro per auto-promuovere la propria immagine e vendere un disvutibile prodotto: una roba da far impallidire Vanna Marchi e figlia, ormai delle principianti a confronto di Lemme. Complimenti, allora, all’ecletticità e al coraggio del farmacista di Desio.