De Bortoli alla Boschi: «Querelami pure, ci spero, la mia fonte è sicura» (video)

giovedì 11 maggio 9:37 - di Redazione

«Spero che la querela non sia solo un annuncio». L’ex direttore del Corriere della Sera Ferruccio De Bortoli conferma tutto quel che ha rivelato nel suo libro sul caso Boschi-Banca Etruria: l’allora ministro nel 2015 chiese all’amministratore delegato di Unicredit Federico Ghizzoni di valutare una possibile acquisizione di Banca Etruria. E il silenzio di Ghizzoni, fon’ora, sembra più di una conferma. «Sono assolutamente tranquillo e sicuro della bontà delle mie fonti. E in caso di querela, la mia fonte resterà protetta». Così l’ex direttore del Corsera Ferruccio De Bortoli. «Non ho parlato di pressioni, mi è stato riferito da una fonte vicina a Unicredit», aggiunge De Bortoli.

De Bortoli alla Boschi: “Colleziono querele»

La “Misura” della Boschi può essere “colma” quanto vuole, i fatti parleranno. «Comprendo la reazione dell’ex ministro – ha aggiunto De Bortoli, dicendo di non aver sentito né lei né l’ex ad di Unicredit Ghizzoni – ma confermo quello che ho scritto a pagina 209 del mio libro e sono convinto della bontà delle mie fonti». Quanto all’ex ministro Boschi, «nel suo caso c’era un conflitto di interessi: credo che un uomo politico debba preoccuparsi di quello che succede ad una banca, ma un conto è farlo un conto è fare pressioni indebite». Quanto alla querela annunciata dalla Boschi, De Bortoli risponde così: La querela? «Sono un collezionista, speriamo arrivi». Mentre Paolo Mieli annota: «Il silenzio di Ghizzoni è una conferma. Adesso ha il dovere di spiegare». E la Boschi e il governo di dimettersi.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *