Brunetta: «Il modello quadrifoglio è vincente. Uniti e pronti per governare»

«Con la discesa in campo di Berlusconi, dopo che la Convenzione europea dei diritti dell’uomo gli ridarà l’onore, non c’è trippa per gatti. Già adesso il centrodestra unito supera tranquillamente il 30%, con Berlusconi riabilitato e in campo vinciamo. E in queste amministrative il centrodestra è unito, abbiamo candidati unitari praticamente ovunque. Allo stesso tempo il Pd dimezza i suoi partecipanti alle primarie. Il Pd e Renzi sono in stato comatoso». Lo ha detto Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, intervenendo ad una manifestazione a Jesolo per sostenere Valerio Zoggia sindaco.

Brunetta: centrodestra unito vince la sfida

«Il centrodestra – spiega Brunetta– deve essere unito e tenersi pronto a governare. Abbiamo una grande occasione e un grande dovere. Il programma, l’unità, le personalità. Nel 2011 siamo stati oggetto di un colpo di Stato, ci hanno portato via la vittoria e il governo. Abbiamo il dovere di tornare a guidare questo Paese. Ne abbiamo viste troppe dal 2011 ad oggi. Monti, Letta, Renzi, Gentiloni, e adesso Renzi che vuol far fuori Gentiloni». E poi ancora: «Tocca a noi – insiste Brunetta – no ad egoismi, no a personalismi, sì all’unità. Siamo qui, forti e coesi, il nucleo storico di Forza Italia e del centrodestra è ancora forte. Barra dritta: centrodestra unito di governo, con perno centrale Forza Italia. Ormai da mesi per tutti i sondaggi siamo il primo partito del centrodestra». E infine: «Con Berlusconi in campo possiamo puntare al 20%, e con una Lega forte e con Fratelli d’Italia forte, più il civismo vincente, torniamo al governo. La mia teoria del quadrifoglio. Questo è il modello vincente. Abbiamo di fronte una grandissima occasione. Vinciamo ovunque si vota alle amministrative e con questa vittoria creiamo il sentiero per vincere le elezioni politiche. Centrodestra unito di governo» .