Berlusconi: «Con Salvini disaccordo sull’euro ma non sul programma»

Silvio Berlusconi prova a smussare i toni  della polemica con Matteo Salvini. «Nel programma futuro per il centrodestra ho ipotizzato un governo di protagonisti del mondo delle imprese,  delle professioni, dell’università e del sostegno agli animali con 12 elementi scelti tra questi e solo 8 politici. Ho sottoposto il  programma a Giorgia Meloni e Matteo Salvini e loro lo hanno  praticamente accettato in toto. Meloni ha chiesto più misure di  sostegno ai giovani. Poi abbiamo introdotto un fatto che riguarda  l’euro, che Salvini vuole abbandonare, ma non è possibile». E quindi «su questo punto non c’è stata unità di vedute con la Lega,  ma continuiamo a ritenere che solo l’unità del centrodestra possa  consentirci di avere successo e prevalere sugli altri partiti». Questi concetti Berlusconi li esprime intervenendo a un  incontro con il movimento animalista organizzato a Milano da Michela  Vittoria Brambilla. L’obiettivo, spiega Berlusconi, è quello di «dare al  futuro governo un premier e dei ministri intelligenti, equilibrati e  di buon senso, ma anche con capacità ed esperienza». Perché «governare un Paese è un fatto fondamentale».