Autobomba esplode nel centro di Kabul: 80 morti e 350 feriti. Per ora (VIDEO)

Ancora morti. Ancora sangue per le strade di Kabul. Ancora un’autombomba pronta a esplodere a comando e a seminare terrore: a quanto si apprende in queste ore dalla Bbc, sarebbero almeno 50 le vittime e più di 320 le persone rimaste ferite in una forte esplosione nella centrale piazza Zanbaq a Kabul. Un’esplosione così potente da provocare danni agli edifici anche a centinaia di metri di distanza. 

Autobomba a Kabul, 50 morti e 320 feriti

Una deflagrazione potentissima, quella che ancora risuona nell’aria nella centrale piazza Zanbaq, nei pressi della zona in cui si trovano sedi governative, ambasciate e il palazzo presidenziale, che col suo potenziale di distruzione e morte ha sterminato decine e decine di persone e distrutto all’incirca una trentina di veicoli. In particolare, l’epicentro dell’attentato terroristico si trova vicino a edifici governativi, tra cui il palazzo presidenziale e l’ufficio del chief executive, e a sedi diplomatiche straniere, tra cui l’ambasciata della Germania e quella dell’India. «Grazie a Dio, il personale dell’ambasciata indiana è rimasto illeso nella grande esplosione a Kabul», ha appena postato su Twitter il ministro degli Esteri indiano Sushma Swaraj

Deflagrazione potentissima: usata una cisterna dell’acqua

Un bollettino di guerra reso noto dal ministero degli Interni afghano citato da Tolo News destinato ad aggiornare la sua tragica conta: secondo quanto riferito infatti alla Dpa dal direttore degli ospedali della capitale afghana, Salim Rasuli, il numero dei morti potrebbe ancora aumentare in quanto molti feriti ricoverati versano in gravi condizioni. «Si tratta di un bilancio provvisorio – ha precisato non a caso anche il portavoce del ministero Ismael Kawoosi –; vengono continuamente trasferiti negli ospedali corpi senza vita e feriti». Tra le vittime ci sarebbero alcuni dipendenti della compagnia telefonica Roshan, come riferito da Tolo News, mentre funzionari francesi citati dalla Bbc escludono che personale dell’ambasciata sia rimasto vittima dell’attacco. Intanto, il portavoce del ministero degli Interni afghano, Najib Danish, ha spiegato che per provocare l’esplosione è stata usata una cisterna dell’acqua. Al momento, però, l’attentato non è stato rivendicato.