Allarme-kamikaze a Taormina: un’auto si schianta in zona rossa. Aveva i freni rotti

Altro episodio ad alta tensione, rivelatosi per fortuna un falso allarme, in zona rossa a Taormina nelle giornate di massima allerta che precedono il G7, che sarà ospitato nella splendida cittadina siciliana. Mentre la città è blindata in attesa del vertice, lunedì sera si sono vissuti momenti di panico in pieno storico a causa di un’auto fuori controllo che ha percorso improvvisamente a velocità sostenuta la Via di Giovanni, nel cuore della zona di massima sicurezza. Immediato è scattato  l’accostamento alle dinamiche degli attacchi terroristi che hanno insanguinato l’Europa. La folle corsa della vettura è terminata con uno schianto contro un’aiuola in prossimità di un noto ristorante, di fronte alla Chiesa di Santa Domenica dove, tra l’altro,  in quel momento si celebrava una funzione liturgica. Nell’impatto è rimasto leggermente ferito un pedone. Sul posto sono subito accorse le Forze dell’Ordine, temendo un attacco kamikaze sul modello di quello che ha colpito il lungomare di Nizza. Fortunatamente l’allarme è rientrato subito, si trattava infatti, molto più semplicemente, di un taorminese che ha dovuto compiere una manovra d’emergenza a causa dell’avvenuta rottura dei freni. Per evitare il peggio l’uomo ha deciso di provare a far fermare la corsa dell’auto contro l’aiuola. L’uomo ferito, un noto insegnante di Taormina, è stato trasportato in ospedale per accertamenti e i medici lo hanno poi dimesso già in serata.