Vaccino Hpv, scoppiano le polemiche su Report. Il Pd: diffuse solo bugie

È polemica per il servizio di Report sul vaccino anti-papilloma virus (Hpv)andato in onda nella puntata di ieri sera. «Intollerabile che dal servizio pubblico vengano diffuse falsità contro i vaccini», scrive su Twitter il senatore del Pd Andrea Marcucci, presidente della commissione Cultura di palazzo Madama, rilanciando il post che ha pubblicato su Facebook Roberto Burioni in cui viene criticata la trasmissione di Raitre.

Report, la reazione del Pd

Il post del medico, diventato celebre per la sua battaglia pro vaccini anche grazie all’uso dei social, viene rilanciato anche dal reggente del Pd Matteo Orfini: «Diffondere la paura raccontando bugie è un atto grave e intollerabile», scrive tra l’altro Burioni, e «diffondere la paura raccontando bugie è quello che ha fatto ieri sera la trasmissione di Rai3 Report dedicata al vaccino contro il Papilloma virus». Secondo il medico, «Report ha dato spazio a teorie prive di base scientifica, a individui senza alcuna autorevolezza ed ha mescolato sapientemente possibili tangenti e ipotesi non confermate per ottenere un effetto abominevole: instillare timore nei confronti di una pratica medica sicura, efficace ed in grado di salvare migliaia di donne da una morte atroce».

Critiche a Report

Critiche a Report, via Twitter, anche dalla deputata Alessia Morani («l’antitesi del servizio pubblico. Continuiamo a vaccinare le nostre bambine per prevenire il cancro!») e dal presidente della regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini: «Mentre tornano a far paura malattie debellate da decenni, a causa di stregoni da web e disinformazione sui vaccini, ci mancava solo #report». Il servizio di Report sul vaccino anti-papilloma virus (HPV) cita un team di ricercatori indipendenti danesi della rete Cochrane Collaboration, che accusa l’Agenzia Europea del Farmaco di aver sottovalutato le reazioni avverse alla vaccinazione.