United, passeggero trascinato via dall’aereo: ecco come s’è chiuso il caso (video)

Tante scuse e rimborsi per tutti: si è chiuso così, il caso della United Airlines dopo la bufera abbattutasi sulla compagnia aerea per la violenta espulsione di un uomo trascinato via dal volo per overbooking. Dunque, non solo la vittima dell’epurazione filmata e postata in rete con sommo sdegno do tutti, ma tutti i passeggeri a bordo in quel momento sul famigerato volo UA3411, in partenza domenica 9 aprile da Chicago e diretto a Louisville.

Passeggero trascinato via: la United chiude il caso

Un inconveniente che è costato caro alla United, che ora rimborserà l’equivalente del costo del biglietto in contanti, come credito di viaggio o in miglia, a scelta del passeggero risarcito. A partire, naturalmente, da quello trascinato a forza fuori dal velivolo, tra le proteste e lo sgomento degli altri compagni di viaggio. Un episodio inquietante che, immortalato in un video che mostra addirittura il volto sanguinante del passeggero maltrattato, con il volto sanguinante, ha fatto il giro del mondo.

Rimborsi e tante scuse per tutti: basteranno?

Come noto, il volo era in overbooking ma in assenza di volontari disposti a rinviare il decollo in cambio di una remunerazione economica (in un primo momento sono stati offerti 400 dollari, subito dopo 800) la compagnia ha scelto – non si sa in base a quale prerogative – i quattro viaggiatori da disarcionare dalla poltrona in cambio di un voucher e di una notte pagata in un hotel vicino l’aeroporto. Il passeggero allontanato di peso, un medico 69enne di origine cinesi, David Dao, ha però provato a opporre resistenza, e per questo la compagnia americana aveva fatto intervenire la polizia aeroportuale che, senza troppi riguardi, lo ha trascinato via scatenando un casus belli che non siamo certi si chiuderà con il condono in corso.

 

LDunquea compagnia aerea americana rimborserà l’equivalente del costo del biglietto in contanti, come credito di viaggio o in miglia, a loro scelta. Il video del passeggero maltrattato, con il volto sanguinante, ha fatto il giro del mondo sui social networkscatenando un ridda di protesteIl volo era in overbooking ma in assenza di volontari disposti a rinviare la loro partenza in cambio di soldi (prima sono stati offerti 400 dollari e poi 800) la compagnia ha arbitrariamente identificato quattro persone da lasciare a terra, offrendo un voucher e una notte in hotel, per far spazio al suo personale. Il passeggero rimosso di peso è un medico 69enne di origine cinesi, David Dao: si era rifiutato scendere e per questo la compagnia aveva fatto intervenire la polizia aeroportuale.