Una bimba di 8 anni come “Mowgli”: viveva nella foresta con le scimmie

Da Il libro della giunga  alla realtà: la polizia indiana ha trovato in una foresta dell’Uttar Pradesh una “bimba Mowgli” di circa otto anni che viveva, come il mitico indianino dei romanzi di Kipling, allo stato brado, fra gli animali. La piccola bimba Mowgli, che era stata “adottata” da un branco di scimmie, è stata portata in ospedale per verificare le sue condizioni. Alla vista degli agenti, i primati e la bambina hanno cercato di spaventarli emettendo grida.

“Bimba Mowgli” trovata in una Riserva naturale 

 L’agenzia di stampa Ani riferisce che due mesi fa un ufficiale di polizia in pattugliamento nella Riserva naturale di Katarniaghat non ha creduto ai propri occhi quando ha visto correre poco lontano da lui una bimbetta nuda, seminascosta da numerose scimmie. Con molta pazienza alla fine l’ufficiale è riuscito a prenderla con sé e a consegnarla ai medici dell’ospedale locale.

«Si comporta come un animale»

In una conferenza stampa il responsabile della struttura sanitaria, dottor D.K. Singh, ha confermato che la “bimba Mowgli” si comporta come un animale: mangia direttamente con la bocca, preferisce camminare aiutata da mani e piedi, ed emette solo suoni gutturali, non capendo alcuna lingua. «Dopo settimane di cura – ha infine detto il medico – la sua salute è migliorata, e la sua posizione è prevalentemente eretta, anche se continua a voler fuggire ogni volta che vede un essere umano».