Un attentato! Seminano il panico tra la folla in processione. 8 arresti a Siviglia

Una bravata di pessimo gusto, che è costata l’arresto a otto persone. A Siviglia un drappello di provocatori si è messo a correre con grida di allarme tra la folla che partecipava  alle tradizionali processioni della ‘Madrugada’ del Venerdì Santo. Gli incidenti si sono prodotti verso le quattro del mattino, in particolare nella centrale Calle Sierpes mentre sfilava la celebre confraternita della Macarena, e vicino alla processione dei Gitanos. In tutta la capitale andalusa stavano sfilando circa 10mila penitenti delle tradizionali confraternite sivigliane, i ‘nazarenos’. La folla, che ha creduto ci fosse un attentato, ha reagito alle provocazioni con scene di panico. Centinaia di persone si sono date alla fuga, travolgendo anche i penitenti, in una atmosfera di terrore aggravata dalla psicosi creata dai recenti attentati jihadisti con camion lanciati in mezzo alla folla. La polizia ha arrestato otto persone, tre delle quali pregiudicati.

La Settimana Santa di Siviglia è l’appuntamento più importante della città, cui assistono migliaia di fedeli e turisti. Questo tradizionale evento religioso, nato nel XVII secolo, si svolge dalla Domenica delle Palme fino alla Domenica di Pasqua: ogni giorno per le strade di Siviglia si organizzano solenni processioni in cui sfilano grandi statue, maestosamente addobbate, provenienti da diverse chiese e che devono raggiungere la cattedrale.