Tra i 100 “vip” più influenti del mondo c’è un solo italiano. E non è Gentiloni…

Berlusconi, Renzi, Briatore, Riccardo Muti, Roberto Saviano, il premier Gentiloni? No, tra i cento personaggi più influenti del mondo, secondo il “Time“, c’è un giovane stilista romano che sta rivoluzionando il mondo della moda mondiale, citato nella categoria “artisti”: si tratta dello stilista di Gucci, Alessandro Michele. Il designer romano, 45 anni, ex braccio destro di Frida Giannini e con un passato da Fendi, guida da due anni la griffe fiorentina, è stato definito dal cantate e regista Jared Leto “un giovane artista senza pretese che con la sua visione ha incendiato il mondo sartoriale, inaugurando un nuovo rinascimento per la maison Gucci”.

Nella classifica delle 100 persone più influenti del 2017 secondo il magazine “Time” ci sono le icone calcistiche come Neymar (“un ragazzo che a soli 25 anni è già sulla strada giusta per diventare il miglior giocatore al mondo”, secondo il collega David Beckham) l’attrice Viola Davis, lo stilista belga Raf Simons e l’attrice cinese Fang Bingbing. Ma anche Tom Brady e il numero uno di Amazon Jeff Bezos,  gli artisti Emma Stone, Alicia Keys e Demi Lovato. Per non parlare dei leader, tra cui spiccano Papa Francesco, Theresa May, Donald Trump, Julian Assange, Xi Jinping, Vladimir Putin e Recep Tayyip Erdogan. Da segnalare, nella classifica la forte presenza della famiglia Trump. Oltre al presidente statunitense, a finire tra le 100 persone più influenti al mondo sono anche sua figlia Ivanka Trump e il genero Jared Kushner.

Il successo di Alessandro Michele è iniziato nel 2015. «Ho fatto il giornalaio e il manovale. Per necessità e per educazione famigliare, nella vita ho accettato tanti lavori per mantenermi. Dopo l’accademia ho fatto di tutto. Non ero interessato a diventare stilista. Poi…», raccontava il45enne romano, prima di diventare lo stilista di Gucci uno dei 100 personaggi più influenti al mondo.