Torre del Greco, nigeriano stupra una 18enne nei corridoi della circumvesuviana

Nei meandri dell’orrore, nel buio della violenza. E’ successo ancora, e stavolta è successo a Torre del Greco, nel Napoletano, esattamente nel sottoscala della circumvesuviana, dove protagonista e vittima di un brutale stupro sono stati due immigrati nigeriani.

Torre del Greco, stupro nei corridoi della circumvesuviana 

Una storia di aberrazione e ferocia, quella che si è consumata nel giro di pochi ma terribili minuti nel sottoscala della stazione della Circumvesuviana “Le Ginestre”, nel comune di Torre del Greco (Napoli). Una storia che ricalca l’orrore di tante altre, e che, purtroppo, non esaurirà la portata della violenza cruda sempre dilagante nelle città, come nei piccoli centri. Una storia in cui un 28enne di origini nigeriane ha aggredito una connazionale 18enne e l’ha costretta ad avere un rapporto sessuale con lui nel sottoscala della stazione della Circumvesuviana “Le Ginestre”, nel comune napoletano. I Carabinieri della stazione di Torre del Greco sono intervenuti grazie a una chiamata anonima al 112 e lo hanno arrestato per violenza sessuale. La ragazza è stata soccorsa e affidata alle cure dei medici. Il 28enne è stato portato nel carcere di Poggioreale. Gli abitanti di Torre del Greco incassano l’ennesimo episodio violento, legato in questo caso alla criminalità straniera.