Tenta di uccidere il figlio di 9 anni e si suicida. Ma il bambino riesce a fuggire

Il corpo senza vita di un uomo di 43 anni è stato trovato all’interno della sua auto a Montecatini Val di Cecina, nel volterrano (Pisa). Secondo una prima ricostruzione dei  Carabinieri, l’uomo si sarebbe suicidato con il gas di scarico dell’automobile, tentando di  togliere la vita anche al figlio di 9 anni che era con lui. Il  bambino, però, è riuscito a mettersi in salvo, aprendo lo  sportello della macchina. Il piccolo è al momento ricoverato  all’ospedale di Pontedera per accertamenti ma è in buone condizioni. All’origine del gesto, secondo un biglietto ritrovato in macchina dai  carabinieri, la separazione dalla moglie, avvenuta nel 2012 e mai  accettata dall’uomo.

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, infatti, l’uomo, originario di Castelfiorentino, ieri avrebbe telefonato alla
moglie chiedendole di poter prendere il figlio a scuola in un paese in provincia di Napoli. La donna aveva l’affidamento esclusivo del  bambino, dal momento che l’uomo sembra soffrisse di depressione e  avesse già tentato di togliersi la vita. Dopo aver girato senza meta  tutta la notte, in mattinata sarebbe arrivato in una piazzola a  Montecatini Val di Cecina, dove avrebbe deciso di mettere in atto il  piano del suicidio con il gas. Il bambino, addormentato sul sedile  posteriore, risvegliato dall’odore di fumo, avrebbe prima provato a  scuotere il padre, poi sarebbe riuscito a mettersi in salvo aprendo la portiera della macchina.