Stoccolma, secondo arresto. In fuga l’uomo che ha guidato il camion

Secondo arresto a Stoccolma. Ma è caccia all’uomo in una città sotto choc. L’uomo che ha guidato il camion e che lo ha fatto piombare sulla folla uccidendo quattro persone è ancora in fuga. I controlli sono a tappeto, alcuni elementi sono nelle mani delle forze dell’ordine che hanno arrestato due persone in qualche modo coinvolte nell’attentato.

Il killer con il giaccone verde

L’identità del killer è sconosciuta. Quando ha agito, aveva un giaccone verde, una felpa grigia con cappuccio e scarpe da ginnastica. Smentita quindi la notizia data da alcuni media locali, secondo i quali la prima persona fermata aveva confessato di essere il terrorista alla guida del mezzo.

Il secondo arresto a Stoccolma

Un secondo sospetto è però, è finito in manette. L’arresto è stato compiuto nel sobborgo di Hjulsta, a nordovest della capitale. Il tabloid Expressen ha pubblicato le immagini dell’uomo portato via in manette dalla polizia. Più tardi l’emittente Svt ha citato una fonte anonima delle forze di sicurezza secondo cui l’uomo arrestato a Hjulsta sarebbe legato al sospetto già fermato a Marsta, a nord della capitale.